Trentatreesima Domenica fra l'Anno

Posted by Padre Eugenio Cavallari on 13 November 2013

verdeCon la vostra perseveranza salverete le vostre anime    

Letture: Malachia 3, 19-20; 2 Tessalonicesi 3,7 12; Luca 21,5 19.                      

1 - Il giorno della mietitura - La prima lettura descrive il giudizio di Dio che matura e si manifesta nel corso dei tempi, fino alla definizione ultima, definitiva ed eterna: ‘Ecco, sta per venire il giorno rovente come un forno. Allora tutti i superbi e gli ingiusti saranno come paglia; quel giorno venendo li incendierà in modo da non la sciar loro né radice né germoglio. Per voi, invece, cultori del mio nome, sorgerà il sole di giustizia’ (Malachia).

2 - Pietra su pietra – Anche il Vangelo descrive la fine di Gerusalemme, mettendola in relazione con la fine del mondo: guerre e rìvoluzioni, persecuzioni, terremoti, carestie, pestilenze, tradimenti... Ma il Signore ci rincuora: ‘Nemmeno un capello del vostro capo perirà. Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime’. Se gli edifici materiali saranno smontati, pietra su pietra, gli edifici spirituali saranno edificati sulla Pietra eterna della Verità, dell’Amore e della Vita di Dio.

3 - Attenzione - Il Signore ci mette in guardia da eventuali illusioni o dagli imbroglioni di turno. Se qualcuno si presenterà dicendovi: ‘Il tempo è prossimo’, con tanto di ora, giorno, mese e anno, non credetegli. Soltanto Dio conosce quel momento! Se poi un altro si presentasse dicendo: ‘Sono il Cristo’, oppure: ‘Parlo in nome suo’, allora controllate tre condizioni: a) se vive da onesto e da cristiano b) se annuncia il Vangelo come lo ha inteso Cristo, c) se è in linea con l'insegnamento della Chiesa.

4 – ‘Vegliate e siate pronti’ - L'avvertimento divino non riguarda soltanto gli ultimi eventi della vita e della storia, ma è indirizzato ai credenti perché si rendano conto del senso ultimo degli avvenimenti: ‘Io ho progetti di pace – dice il Signore - e non di sventura’! Allora, le persecuzioni da dove sorgono? La risposta è, ancora una volta, da cercare nell'intimo di ogni uomo e nel conflitto insanabile fra Bene e male. La persecuzione comincia nel tuo cuore, quando tu innalzi sbarramenti al bene, alla voce di Dio, agli inviti della verità. Da lì, inesorabilmente, si scatena la persecuzione che gli uomini subiscono da parti di altri uomini sotto l’influsso del ‘Principe del male’, Satana!

5 - Lavorare in pace - E' il consiglio di S. Paolo: preoccupatevi di vivere con serenità e intensità la vostra vita! Infatti, dal nostro lavoro deve fiorire per tutti una giustizia migliore, una concordia più salda, una pace vera. Non incrociamo le braccia in attesa di miracoli che non verranno mai! Gesù ci conforta e ci assicura: ‘Io vi darò lingua e sapienza, a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere, né controbattere’.

Un pensiero di Agostino – ‘Sei un fanciullo e non comprendi ancora il mistero delle parole. Forse ti si tiene nascosto il pane perché devi essere ancora nutrito con il latte. Non ti adirare con il petto che te lo offre! Esso ti rende capace di sederti un giorno a tavola, ove ora non sei in grado di assiderti. Ecco: grazie alla divisione operata dagli eretici, molte cose, un tempo dure, sono diventate più soavi dell'olio. Da queste parole, i cuori degli uomini sono feriti di amore per la pace. Erano parole dure, ma sono divenute soavi, senza perdere la loro potenza’.

Tags: