Seconda Domenica di Avvento

Posted by Padre Eugenio Cavallari on 6 December 2013

violaPreparate la via del Signore! Colui che verrà vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco.    

Letture: Isaia 11, 1-10; Romani 15, 4-9; Matteo 3, 1-12.                      

1 - Due profeti - Isaia presenta Gesù Cristo come Re di giustizia e di pace, che dona la misericordia divina, la libertà dal male e del bene, la serenità, il ri-scatto per i poveri e gli oppressi: ‘Su di lui poserà lo Spirito del Signore, spirito di sapienza e intelligenza, di consiglio e di fortezza, di conoscenza e di timore del Signore’. Si parla proprio dello Spirito Santo e dei suoi sette doni, che abbiamo già ricevuto nel battesimo e nella cresima. Essi sono le sette versioni dell’amore verso Dio e i fratelli. Anche Giovanni Battista, il precursore di Gesù e il Paolo del vecchio Testamento, si rivolge a noi con questo appello: ‘Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri. Convertitevi facendo la confessione dei vostri peccati e compiendo frutti degni di penitenza’.

2 - Alla radice – Nel dolore per i peccati commessi e per le molte omissioni nel compiere il bene sta l’avvio di una vera conversione di vita. Infatti, per trasformare la mentalità e la vita occorre colpire alla radice sentimenti, convinzioni, impulsi che nascono dal profondo e ci portano al male o al non fare. L’arrivo di Dio nel mio spirito diventa un felice impatto tra l'infinita sua perfezione e la mia povertà. Allora comin¬ciamo a spalancare del tutto le porte della nostra coscienza alla luce di Gesù.

3 - I suoi sentieri - Convertirci, lo sappiamo bene, significa in definitiva diventare Gesù: ‘Il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù, perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio. Accoglietevi gli uni gli altri come Cristo accolse voi’(S. Paolo). Aprire le porte al Redentore significa imitarlo e accogliere tutti!

4 - L’ansia delle genti - Cresce nel mondo la febbre di un Redentore, che rifaccia a nuovo l’umanità. Si sente in parallelo il bisogno di profeti che ‘preparino la via al Signore’ con la propria vita. Ma questo è proprio il compito specifico di ogni cristiano: Cristo si fa presenza viva attraverso me e noi tutti. Ecco alcuni punti importanti della testimonianza richiesta oggi: a) anteporre l'amore all'egoismo e la mitezza alla violenza; b) valutare con sapienza i beni della terra, nella continua ricerca dei beni del cielo; c) donare la propria vita in tutti i campi del bene. Parola di Gesù: ‘Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco’.

5 - Il battesimo di fuoco – ‘Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco’. La purificazione del cuore è già il risultato dell'Amore di Dio, che brucia il male e colma di amore nuovo l'uomo. Quando brucia dentro questo fuoco, la vita si trasforma realmente: speranza, ottimismo, entusiasmo, voglia di fare e di vincere a tutti i costi. Il fatto che ci sia del male nel mondo diventa uno stimolo in più per agire meglio ‘finché ogni uomo vedrà la salvezza di Dio’! Sentiamo Agostino, l’incendiario: ‘Del tuo fuoco, del tuo buon fuoco ardiamo salendo verso la santa Gerusalemme’ (Confessioni).

Tags: